Officina Meme Architetti

Officina Meme Architetti è uno studio di architettura e una start-up innovativa specializzata in strategie di processo e progettazione integrata nell’ambito della rigenerazione urbana, con forte competenza nella progettazione e gestione delle trasformazioni del territorio.

Il nostro metodo è fondato sulla ricerca e innovazione, e affianca l’attività di progettazione a una costante ricerca nel campo della sostenibilità energetico-ambientale, nella conservazione e valorizzazione del paesaggio urbano, legate soprattutto all’intervento in aree da ricollocare all’interno delle dinamiche urbane. Officina è “attivatore” di edifici e spazi dismessi e del paesaggio in abbandono, il nostro lavoro è rivolto alla riattivazione di comparti urbani articolati, per esempio aree in dismissione del paesaggio urbano e portuale o aree di fragilità urbana.

Officina Meme Architetti nasce a seguito di un percorso progettuale condiviso intrapreso dagli architetti e soci fondatori Maria Cristina Garavelli, Lara Bissi, Elisa Greco e Cristina Bellini, dopo molti anni di esperienze professionali maturate a livello nazionale e internazionale.

Insieme a all’APS Meme Exchange e Atelier Francis ha vinto la menzione d’onore al XXV Compasso d’Oro Adi, con il progetto “Cultura, Architettura e Rigenerazione nella Darsena di Ravenna – Esperimenti di Riuso Urbano” pubblicato sull’ ADI DESIGN INDEX 2017.
Officina Meme Architetti ha preso parte a numerosi convegni, conferenze e laboratori relativi alle tematiche dell’innovazione nella rigenerazione urbana.

 

Il team


Maria Cristina Garavelli

Architetto, si laurea presso la Facoltà di Architettura di Ferrara nel 1998 e lavora fino al 2009 a Bologna presso lo studio Mario Cucinella Architects come Responsabile del team R&D relativo alla sostenibilità ambientale e alla progettazione architettonica a basso consumo energetico. In MC A ha collaborato a numerosi progetti, concorsi e a ricerche Europee quali ALTENER II e PHDC. E’ stata docente a contratto di progettazione ambientale presso la Facoltà di Architettura a Ferrara e membro del comitato tecnico scientifico GBC Italia per i protocolli “GBC Home” e “GBC Quartieri”. Nel 2009 fonda lo studio 1x1a a Ravenna dove svolge attività di ricerca e di progettazione architettonica e urbanistica ad alto valore di sostenibilità, occupandosi di riuso e rigenerazione urbana. Dal 2013 è Presidente dell’associazione Meme Exchange che sviluppa il progetto “Esperimenti di Riuso Urbano” quale modalità di attivazione di aree dismesse tra cui la Sede Storica del Tiro a Segno Ravenna.

Lara Bissi

Architetto, si laurea presso la Facoltà di Architettura di Ferrara nel 2005 e nel 2011 presso la scuola di specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio del Politecnico di Milano. Dal 2006 ha partecipato ad attività di ricerca presso il dipartimenti di Architettura di Ferrara rivolte alla conservazione del patrimonio edilizio esistente, con particolare attenzione all’edilizia novecentesca. Su queste tematiche ha partecipato a convegni nazionali e internazionali. Dal 2007 è componente del Laboratorio di Restauro Architettonico Labo.R.A. ed ha svolto incarichi di docenza a contratto nei corsi afferenti al settore scientifico Restauro Architettonico attivi presso la Facoltà di Architettura di Ferrara. Dal 2006 al 2011 ha svolto attività professionale presso lo studio CZA Cino Zucchi Architetti e fino al 2014 ha curato progetti che riguardano la tutela e la progettazione del paesaggio presso lo studio PAISA’ Antonio Stignani Associati. Dal 2015 è Vicepresidente dell’associazione Meme Exchange che sviluppa il progetto “Esperimenti di Riuso Urbano” quale modalità di attivazione di aree dismesse tra cui la Sede Storica del Tiro a Segno Ravenna.

Elisa Greco

Architetto, si laurea presso la Facoltà di Architettura di Ferrara nel 2010 dopo un breve periodo di ricerca presso l’UDM-University of Detroit Mercy, incentrato sul recupero urbano dei quartieri industriali dismessi nella citta’ di Detroit (Michigan). Ha collaborato con l’Arkitektur Modellering Workshop (HLA- Copenhagen), approfondendo il tema del recupero del paesaggio urbano industriale e delle infrastrutture, all’interno del modulo di progettazione urbana della Scuola di Architettura di Copenhagen (Royal Academy of Fine Arts ). Ha continuato la ricerca sui temi della dismissione attraverso workshop, concorsi e collaborazioni professionali. Per alcuni anni ha svolto l’attività professionale e di ricerca presso lo studio 1x1a di Ravenna. Dal 2012 è socio fondatore dell’associazione Meme Exchange che sviluppa il progetto “Esperimenti di Riuso Urbano” quale modalità di attivazione di aree dismesse tra cui la Sede Storica del Tiro a Segno Ravenna.

Cristina Bellini

Architetto, si laurea presso l’Università IUAV di Venezia nel 2010 con una tesi sul riuso degli spazi industriali nella città di Danzica in Polonia. Collabora per un anno con il politecnico EPFL di Lausanne all’interno del laboratorio di ricerca LAPA tenuto dall’architetto Harry Gugger e coordinato dagli architetti Herzog e DeMeuron nel quale sviluppa un progetto ad ambito territoriale per la città di Ginevra.  Si specializza in architettura del paesaggio e per alcuni anni ha svolto attività professionale e di ricerca presso lo studio PAISA’ Antonio Stignani Associati. Dal 2012 è socio fondatore dell’associazione Meme exchange che sviluppa il progetto “Esperimenti di Riuso Urbano” quale modalità di attivazione di aree dismesse tra cui la Sede Storica del Tiro a Segno Ravenna.

Collaborano / hanno collaborato con noi:

Maria Giulia Fermani, Chiara Gelati, Ambra Lombardi, Teresa Ravaioli, Andrea Tardozzi, Mattia Landi

Riconoscimenti:

XXV EDIZIONE COMPASSO D’ORO ADI – ‘Cultura,architettura e rigenerazione nella Darsena di Ravenna – Esperimenti di riuso urbano’  – MENZIONE D’ONORE

ADI DESIGN INDEX 2017 / ADI associazione design industriale – ‘Cultura,architettura e rigenerazione nella Darsena di Ravenna – Esperimenti di riuso urbano’  – progetto SELEZIONATO

Premio RIUSO-05 / Festa dell’Architetto 2016 all’interno della Biennale di Architettura 2016  – MENZIONE per il progetto Darsena Pop Up

Pubblicazioni su:

http://www.abitare.it
http://www.architetti.com
http://www.casabellaweb.eu
http://www.domusweb.it
http://www.elledecor.it
http://www.exibart.com
http://www.ilgiornaledellarchitettura.com
http://www.urbanisticainformazioni.it

Officina Meme Architetti is an architecture company with strong expertise in the design and management of land transformations; it is an innovative start-up focused on research and innovation in integrated process strategies in the field of urban regeneration.

Our method is based on research and innovation, and supports the design activity in a constant research in the field of energy-environmental sustainability, in the conservation and enhancement of the urban landscape, linked above all to the intervention in areas to be relocated within the urban dynamics.

Officina is an “activator” of buildings and abandoned spaces and of the abandoned landscape, our work is aimed at reactivating articulated urban areas, for example areas in urban and port urban areas or urban fragility areas.

Officina Meme Architetti was born following a shared design path undertaken by the architects and founding partners Maria Cristina Garavelli, Lara Bissi, Elisa Greco and Cristina Bellini, after many years of professional experience gained at national and international level.

Together with the APS Meme Exchange and Atelier Francis architectural firm we won the honorable mention at the XXV Compasso d’Oro Adi, with the project “Culture, Architecture and Regeneration in the Darsena of Ravenna – Experiments of Urban Reuse” published on ADI DESIGN INDEX 2017.

Officina Meme Architetti has also taken part in numerous conferences, lectures and laboratories related to the themes of innovation in urban regeneration.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: